non sempre vince davide

2251 VOLTE GRAZIE

Di solito chi perde si affretta a dire che, in verità, non avrebbe mai voluto vincere, oppure che sente di aver vinto lo stesso.

La nostra risposta, tanto per cambiare, continua ad essere ‘no’.
Volevamo vincere e non abbiamo vinto, semplicemente.

Questo è il momento in cui si ringrazia tutti, ma 2.251 persone sono una bella responsabilità, e siccome la sentiamo tutta, preferiamo prima chiedervi scusa, per non essere stati all’altezza delle nostre idee, e poi rispondere ad alcune domande.

CONTINUIAMO LA BATTAGLIA

MI CANDIDO

Semplicemente perchè sognare il cambiamento, senza essere disposti ad esserlo, non ha valore.

Adesso si onora la responsabilità e si vivono le sue naturali conseguenze. Terremo fede all’incarico elettorale. Ci si siede in Consiglio Comunale (con meno compagni di squadra intorno di quanto sperato) e si combattono le stesse battaglie raccontate nel nostro programma e in campagna elettorale. “Fare opposizione” è un modo per tutelare le minoranze e, fosse anche solo per questo, ci piace.

Le persone che vi abbiamo presentato non cessano di esistere e non cesseranno di rispondere alle vostre domande. Troveremo il modo di comunicare meglio e, se il futuro ce lo concederà, di incontrarci più spesso.

Certificato

Casellario Giudiziale

Curriculum

Europeo

Facebook

Profilo Social

Programma Elettorale

Anguillara Sabazia ha più di mille anni, ma sta fatalmente perdendo la sua identità per trasformarsi in una delle tante borgate della periferia di Roma.

Fino alla fine degli anni ’90 ha infatti registrato un incremento esponenziale degli abitanti, provenienti in gran parte dall’area nord della Capitale. Un paesino che in pochi anni, con il titolo conferito nel 2001, si è ritrovato improvvisamente Città, con una popolazione residente che ormai si attesta su circa 19.000 unità.

Questa crescita esponenziale non è stata sostenuta da una crescita parallela dei servizi e delle infrastrutture.

L’incremento urbano è stato disarticolato, con una libera evoluzione della popolazione che, a causa della limitata disponibilità dei servizi offerti, sia privati sia pubblici, è entrata in competizione per le poche risorse facendo diminuire così il tasso di crescita, che oggi si è stabilizzato quella misura che può essere considerata il collo di bottiglia di una popolazione estesa nel territorio che deve interagire con pochi servizi.

Per cercare di ricostituire quel senso di appartenenza civile che dovrebbe unire la cittadinanza a identificarsi con un’unica Comunità, questa Lista Civica si impegna a porre particolare attenzione a temi come l’assistenza alle persone più deboli e svantaggiate, le scuole, la sicurezza, la mobilità all’interno del territorio e promuovendo ogni utile iniziativa per l’aggregazione sociale e il turismo, nel rispetto del territorio.

Si provvederà intervenendo con un piano pluriennale volto a consolidare e ampliare la rete dei servizi comunali, destinando parte dei tributi versati dai cittadini alla riqualificazione e potenziamento delle aree più svantaggiate, con particolare attenzione ai quartieri periferici.

La nostra sfida è allora di intervenire profondamente nel prossimo quinquennio per riconsegnarla ai suoi abitanti più unita come comunità, più forte dal punto di vista economico, sociale ed occupazionale, più completa nei servizi alle persone. Per iniziare una trasformazione che la possa rendere un posto bello, dove si vive bene e che i cittadini sentano come proprio. Un luogo che possa attrarre per una qualità della vita che punti all’eccellenza: residenti e turisti, studenti e anziani, persone e aziende devono vivere un livello di benessere adeguato alle potenzialità che Anguillara offre, e che pochi paesi possono vantare.

Per fare questo è necessaria una rivoluzione estetica, che permetta di dare una nuova immagine alla città, dimenticando le vecchie logiche della speculazione edilizia, utile a pochi, e privilegiando invece le dinamiche della sostenibilità, proprie dei nostri tempi: rispetto e valorizzazione dell’ambiente, parchi e verde pubblico, strutture turistiche e sportive, eventi e poli culturali, decoro urbano, sicurezza, servizi che funzionano.

Occorre avere quindi il coraggio di intervenire e per riuscirci servono punti programmatici chiari, per dare una nuova anima alla comunità civica e rendere le persone veramente partecipi di un progetto comune di rivalutazione della città.

Anguillara potrà crescere se lo vorranno i suoi cittadini, ma anche se verrà data loro una entità in cui credere, con una identità chiara in cui ritrovarsi e la consapevolezza di essere protagonisti diretti del necessario cambiamento.

Insieme, facciamo fiorire il nostro giardino.

Sezioni del Programma Elettorale

Contatti

Francesco Falconi candidato Sindaco di Anguillara Sabazia 2020